ACQUISTANO DUE AUTO GRAVATE DA FERMO FISCALE TRUFFANDO UNA COSSATESE, DENUNCIATI

I veicoli non sono mai stati radiati.

La Squadra di PG della Sezione Polizia Stradale di Biella ha denunciato in stato di libertà una coppia residente nel torinese per il reato di truffa nei confronti di una donna del Cossatese. In particolare i due soggetti,  in concorso con altri in fase di identificazione, mediante una serie di inserzioni su siti specializzati per la vendita di autovetture, hanno acquistato i veicoli gravati da fermo fiscale amministrativo con la promessa di condurli comunque alla rottamazione. I veicoli invece sono stati smontati in autodemolizioni abusive oppure utilizzati da soggetti dediti ai reati contro il patrimonio. In tutti e due i casi i veicoli non sono stati radiati. In questo modo molte volte gli ignari intestatari sono poi destinatari di sanzioni e violazioni commesse mediante l’utilizzo dei loro veicoli. E’ opportuno precisare che per avviare un veicolo alla rottamazione se gravato da fermo bisogna dapprima provvedere al pagamento della sanzione. I soggetti denunciati, un 33enne e una 29enne ambedue già noti per reati di truffe nell’ambito del commercio di autoveicoli, hanno ritirato due autovetture dalla cossatese che poi ha sporto denuncia in quanto i veicoli non sono mai stati radiati e successivamente sono stati sequestrati perché in uso a soggetti sprovvisti di patente e in circolazione privi di assicurazione.

La Polizia Stradale consiglia di diffidare di qualsiasi canale alternativo per la rottamazione dei veicoli e richiedere sempre, all’atto della consegna del veicolo, il regolare certificato di rottamazione rilasciato da un autodemolitore autorizzato.

Red BC

Tag:, , ,

Comments are closed.