ACQUA BENE COMUNE PAROLA DI TONY FILONI

Il Sindaco Filoni ha presentato con il suo gruppo consigliare in Municipio a Mongrando una mozione destinata a fare scuola quella del pubblico accesso all’acqua come bene pubblico. di seguito la Mozione

Premesso che nel 2012 ONU dichiarò l’accesso all’acqua potabile e ai servizi igienico sanitari un “diritto fondamentale dell’Essere Umano”. Considerato che il Consiglio Comunale di Mongrando con deliberazione n. 32 del 27 Novembre 2017 ha approvato il nuovo Statuto Comunale che all’art. 7 recitacita : “Il Comune Di Mongrando tutela l’accesso all’acqua affermando il principio della proprietà pubblica di questo bene comune come risorsa da utilizzare secondo criteri di solidarietà e principi di efficienza, efficacia ed economicità. Il rispetto di tali criteri e principi e’ finalizzato a garantire un ambiente sostenibile e un servizio idrico di qualità per i cittadini , privo di rilevanza economica”.

Considerato che il Parlamento Italiano, con l’approvazione della legge n. 221 del 28 dicembre 2015, ha inteso introdurre, per la prima volta, nell’ordinamento dello Stato, il principio del diritto inviolabile della persona ad un quantitativo minimo di acqua, definito come Vitale e in quanto necessario al soddisfacimento dei bisogni Fondamentali.  Considerato che Mongrando e’ Territorio ospitante una delle Dighe più imponenti del Biellese e Vercellese, e’ attraversato da due Torrenti , da ben 4 piccoli Corsi d’Acqua denominati RII8

Impegna il Sindaco e La Giunta

A compiere tutti gli atti necessari in ogni opportuna sede , affinché vengano modificati i regolamenti e i contratti stipulati con attuale Gestore del servizio di acquedotto per quanto riguarda la tariffa di pagamento, in modo tale che venga ASSICURATO il quantitativo minimo vitale pari a 50 Litri di acqua potabile a ciascun componente del nucleo famigliare, per ogni utenza domestica.  Il Sindaco Antonio Filoni, Gli Assessori Gloria Trione, Daniela Granero, Daniele Caligaris e Michele Teagno

Tag:, , ,

Comments are closed.