ACCERCHIATO DA QUATTRO CINGHIALI ADULTI

La vicenda di un giovane cercatore d’oro ieri a Zubiena con gli animali arrabbiati intorno a lui.

Alla fine si è risolta con tanta paura l’avventura di un uomo che intorno a mezzogiorno di ieri è stato aggredito da quattro cinghiali adulti a Zubiena in regione Casale Montino. Il 28enne residente a Mongrando si era recato in zona, alla ricerca dell’oro, munito di metal detector. Ed è stato probabilmente l’uso dell’accessorio, che emette un sibilo fastidioso per gli animali, nelle vicinanze della tana dei cinghiali a innervosire i cinchiali che uscendo allo scoperto hanno iniziato a soffiare accerchiando lo sventurato. Lo stesso giovane ha immediatamente telefonato al 112 inoltrando una richiesta di aiuto. Sul posto sono così giunti i carabinieri di Mongrando con l’ausilio dei militari della stazione di Salussola, i vigili del fuoco e il personale addetto al recupero degli animali. La situazione era in bilico e molto imprevedibile, i carabinieri erano pronti a sparare in caso di attacco dei quattro cinchiali. Il cercatore d’oro è rimasto in linea diretta con il 112 per 56 interminabili minuti durante i quali i carabinieri hanno cercato di rassicurarlo e tranquilizzarlo, per quanto era possibile. Quasi un’ora di assoluto panico per lo sventurato già gravato da qualche problema di aritmia cardiaca. Con le dovute precauzioni e calma necessaria, i vigili del fuoco sono riusciti ad avvicinarsi al mongrandese e a condurlo al sicuro. Non c’è stato bisogno di abbattere alcun animale e il 28enne è stato poi calmato dai sanitari giunti anche loro sul posto.

Tag:, , ,